Yamaha pronta per l’E01, il suo primo scooterone elettrico

Share

Il concept si era visto al Motor Show di Tokio, nel 2019; poi sul primo scooterone elettrico Yamaha E01 era sceso il silenzio. Ora però la casa giapponese ha depositato un pacco di brevetti, con disegni espliciti e inequivocabili.
Il concept esposto a Tokio nel 2019Il concept esposto a Tokio aveva un aspetto forse troppo avveniristico e i progetti depositati in Giappone l’hanno semplificato. Anche l’architettura generale è abbastanza tradizionale, con la batteria non estraibile e integrata nel telaio fra la sella e lo scudo anteriore. La stessa Yamaha, con KTM, Honda e Piaggio ha siglato un’allenaza per sviluppare e produtte batterie estraibili standardizzate per tutti i rispettivi futuri veicoli elettrici. Ma il lavoro è all’inizio e Yamaha, evidentemente, non ha voluto attenderne il risultato prima di lanciarsi nell’avventura elettrica.
Dunque il primo scooter elettrico globale della casa del doppio diapason si farà. Fonti interne dicono addirittua che potrebbe entrare in produzione entro la fine di quest’anno e arrivare negli showroom all’inizio del 2022. Finora Yamaha era presente solo a Taiwan con alcuni modelli di scooter elettrici, come l’EC-05 e l’EC-02, prodotti in collaborazione con il costruttore locale Gogoro.
L’E01 sarà invece un prodotto Yamaha a tutti gli effetti. Non sarà un “cinquantino” ma sarà uno scooter di dimensioni medio grandi, con  una potenza nominale continua di  11 kW, quindi equiparabile a un buon 125 termico.

Sotto il piccolo cupolino, dove in genere ti aspetteresti il faro, c’è in realtà lo sportello per accedere alla ricarica. Una soluzione intelligente per semplificare l’operazione in posizione frontale. Le luci sono più un basso con due fari LED montati negli incavi sotto il muso. 

Il sedile è molto ampio e comodo, come si addice a uno scooter abilitato per qualche viaggetto a medio raggio, con passeggero. Sotto la sella c’è un ampio vano porta oggetti. 

La sezione centrale dell’E01, tra le gambe del pilota, è totalmente occupata da una batteria molto ampia. E in questo ricorda molto la BMW C Evolution. 

I disegni nel brevetto mostrano anche che la moto è dotata di riflettori laterali anteriori e posteriori richiesti per legge, oltre a rivelare un nuovo design del fanale posteriore costituito da una sottile striscia di LED attorno alla coda.
Altre caratteristiche tecniche, prestazioni, capacità della batteria non sono state svelate. Il motore, però, è ben visibile anche nei disegni del brevetto, montato appena dietro il telaio.

— Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti alla Newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico.it —
L’articolo Yamaha pronta per l’E01, il suo primo scooterone elettrico proviene da Vaielettrico.

Continua la lettura per Yamaha pronta per l’E01, il suo primo scooterone elettrico selezionato da Vaielettrico.it in data 5 May 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *