My Ami Cargo, una piccola elettrica per i professionisti che lavorano in città

Share

Citroen ha allargato la gamma della sua piccola Ami (qui la nostra prova), presentando la versione commerciale chiamata My Ami Cargo. L’obiettivo della casa francese è quello di proporre un veicolo compatto ed economico ai professionisti che operano in ambito urbano. Può essere utilizzato per le consegne a breve raggio o per raggiungere i clienti a cui fornire assistenza. Ma va bene anche all’interno delle grandi fabbriche per spostarsi da una struttura all’altra trasportando piccole attrezzature. Le sue caratteristiche lo rendono comunque adatto a molteplici altri utilizzi.
PER I PROFESSIONISTI

Le dimensioni sono sempre quelle della Citroen Ami e cioè 2,41 m lunghezza x 1,39 m larghezza x 1,52 m altezza. Pure le specifiche tecniche non cambiano. Troviamo, dunque, un motore da 6 kW alimentato da una batteria da 5,5 kWh (si ricarica in 3 ore da una normale presa di corrente). La velocità massima raggiunge i 45 km/h, mentre l’autonomia arriva sino a 75 km. Grazie al motore elettrico, i professionisti possono accedere alle zone a traffico limitato nei centri città.

Le vere novità sono dentro. Infatti, nella zona del passeggero si trova uno spazio di stoccaggio di 260 litri che può avere un carico utile di 140 kg, ottenuto sostituendo il sedile con un contenitore modulare e protetto. Il ripiano modulare orizzontale che funge da copertura può essere utilizzato come una sorta di scrivania per trasformare l’abitacolo in un piccolo ufficio mobile. Infatti, è stato sagomato per contenere documenti, libri e tablet. Un vano portaoggetti chiuso e separato è disponibile nella zona posteriore. Complessivamente, il veicolo può contare su di una capacità di carico di 400 litri.

Il Samsung più equilibrato? Samsung Galaxy A52 5G, compralo al miglior prezzo da ePrice a 380 euro.
CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Continua la lettura per My Ami Cargo, una piccola elettrica per i professionisti che lavorano in città selezionato da HDmotori.it in data 5 May 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *