Dopo la Panda un’elettrica per Antonio? Vaielettrico risponde

Share

Dopo la Panda, acquistata 15 anni fa, una citycar elettrica per Antonio? Vaielettrico risponde. Potete inviare i vostri quesiti all’indirizzo mail [email protected]
Dopo la Panda….: “Faccio 20 km al giorno, consigli?”
“Salve, vi seguo da tempo perché vorrei prendere la mia prima auto elettrica ma essendo ignorante in materia preferisco informarmi prima di procedere all’acquisto. Tra poco dovrò cambiare l’auto di mia moglie ( una Fiat Panda presa nel 2006) e come ho detto vorrei prendere una elettrica. Il mio problema è che vorremmo una segmento A, ma il gruppo Volkswagen non produce più (e–Up, Citigo, Mii). E l’unica papabile sul mercato sembra essere la Renault Twingo (vista, ma non mi convince appieno), in attesa della Dacia Spring. Abbiamo box privato, dove potremmo installare wallbox o comunque caricare dalla presa schuko. Km quotidiani circa 20 (a stare larghi con spesa e accompagnamento figli a scuola), tutti in città. Avete notizie di una eventuale Toyota Aygo full electric in uscita? È stata la mia prima auto e mi piace la praticità interna delle Toyota“. Antonio
La Twingo Electric, una delle poche citycar elettriche oggi disponibili.Questa è la scelta (ancora piuttosto scarsa)
Sembra un Suv, ma è in realtà una citycar a baso prezzo la Dacia Spring, in arrivo dopo l’estate.Risposta. Se Lei volesse un Suv elettrico, Antonio, non avrebbe che l’imbarazzo della scelta. Sulle citycar l’offerta è limitata, perché i costruttori preferiscono orientarsi su modelli più grandi e più redditizi. Una piccola Toyota non è in arrivo e le tre citycar del Gruppo Volkswagen non sono più a listino. Oltre ai modelli citati (la Dacia Spring, la meno costosa di tutte, arriva solo dopo l’estate) vanno considerati anche la Smart EQ (a 4 posti, la ForFour) e ovviamente la Fiat 500. Il Cinquino è un’ottima macchina, ma non è una low-cost: nella versione più economica, la Action Berlina con 180 km di autonomia, costa 26.150 euro. La Smart ForFour, invece, costa 25.800 euro, con soli 138 km di autonomia. E poi c’è la Twingo, che parte da 22.950 e di autonomia dichiara 160 km.
La Nuova 500: la più economica costa  26.150 euro.A queste cifre vanno tolti i 10 mila euro di incentivi, dato che la sua Panda del 2006 dovrebbe essere una Euro 4, rottamabile. In pratica: c’è da spendere tra i 13 e i 16 mila euro, meno eventuali sconti del concessionario. Poi, ricaricando a casa, i costi per rifornire sono meno della metà della sua Panda, la manutenzione è minima e non paga il bollo per 5 anni. Ci faccia sapere.
—————
— Vuoi far parte della nostra community e restare sempre informato? Iscriviti alla Newsletter e al canale YouTube di Vaielettrico.it —
L’articolo Dopo la Panda un’elettrica per Antonio? Vaielettrico risponde proviene da Vaielettrico.

Continua la lettura per Dopo la Panda un’elettrica per Antonio? Vaielettrico risponde selezionato da Vaielettrico.it in data 21 February 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *