Gennaio elettrico 2021 fiacco: in testa 500e e Smart

Share

Gennaio elettrico 2021: vendite deludenti e quota di mercato ferma all’1,9%. In crescita sul gennaio 2020 (+28,2%), ma in netto calo rispetto a dicembre.
Gennaio elettrico 2021: vendite fiacche a quota 2.494
Smart EQ, la più venduta con la 500C’è un motivo tecnico che forse spiega la performance deludente delle elettriche. I costruttori hanno fatto di tutto per immatricolare il prenotato entro il 31 dicembre, per inserire le auto a emissioni zero nel cumulato dell’anno. Ed evitare quindi le multe UE sugli sforamenti complessivi dei limiti imposti per il 2020. Non a caso in dicembre le vendite si erano impennate, con 7.255 immatricolazioni e il 6% di quota di mercato.
Le due tabelle che pubblichiamo in questo articolo sono tratte dal sito Unrae.it.Per il secondo mese consecutivo, la 500e si conferma leader tra le elettriche, ma in condominio con la Smart ForTwo: entrambe con 419 consegne. Un risultato modesto, condiviso con la Renault Zoe, ferma a 255 e quasi raggiunta dalla Opel Corsa-e (216). Seguono nella top ten Peugeot e-208 (193), Renault Twingo (129), Peugeot e-2008 (128), VW e-Up (111), Hyundai Kona (91) e Citroen C4 (75). Non pervenute due auto da grandi numeri come la Tesla Model 3 e la VW ID.3, per i motivi di cui sopra: consegne anticipate a dicembre.
Sorpasso delle ibride plug-in sulle elettriche pure

La Volvo XC40, leader tra le ibride plug-in.In Italia in gennaio sono state immatricolate in tutto 134.001 auto, con un calo del 14,03%. A parità di giorni lavorativi, però, il calo reale viene stimato in circa il 5%, un  risultato accettabile se si considera che il crollo legato alla pandemia si è registrato solo da marzo 2020. Una flessione a doppia cifra tocca tutte le alimentazioni tradizionali, segnala l’Unrae (qui). Perdono circa un terzo delle vendite le auto a benzina, diesel e metano, scendendo rispettivamente al 36%, al 26,9 e al 2%. Il Gpl con un calo del 15%, rimane stabile al 6,1% di quota. Prosegue il boom delle vetture elettrificate, in particolare ibride e plug-in che crescono a tripla cifra, raggiungendo le prime il 24,3% dal 9,2% di un anno fa e le seconde il 2,8%.
Anche in Francia gennaio in retromarcia per l’elettrico
Anche in Francia gennaio è stato decisamente un mese al di sotto delle aspettative per le vendite di auto elettriche.  Secondo i dati ufficiali della CCFA, ne sono state immatricolate solo 6.469, mentre a dicembre si erano superate addirittura le 20 mila unità. La quota di mercato è così scesa dal 13% di dicembre al 5,1%. Ha pesato soprattutto il calo di vendite della Renault Zoe, che ha di poco superato le mille unità (1.013 per la precisione). A dicembre era andata oltre quota 6 mila. Dati decisamente migliori per le ibride plug-in, che sovrastano di nuovo le elettriche per numero di immatricolazioni. Se ne sono vendute  8.185, circa 1.700 in più, con una quota di mercato del 6,5%.
L’articolo Gennaio elettrico 2021 fiacco: in testa 500e e Smart proviene da Vaielettrico.

Continua la lettura per Gennaio elettrico 2021 fiacco: in testa 500e e Smart selezionato da Vaielettrico.it in data 1 February 2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *