Scooter Askoll EVA, arriva in aiuto un fondo degli Emirati

Share

Scooter Askoll EVA  arriva in aiuto un fondo degli Emirati Arabi. L’azienda di Dueville (Vicenza) ha firmato un accordo con Negma Group, che verserà 3 milioni di euro in obbligazioni convertibili in azioni.
Scooter Askoll EVA, la crescita continua, ma…
La Askoll continua a crescere, nel 2019 i ricavi sono aumentati di un altro 23% a quasi 17 milioni e mezzo di di euro. Ma la mobilità elettrica è una sfida impegnativa e anche nel bilancio appena approvato c’è una perdita significativa, 11,965. milioni. L’azienda vicentina non vuole certo mollare: il mercato comincia a dare buone risposte, con una quota del 6% sulle immatricolazioni complessive in Europa e del 50% in Italia.
L’Askoll ES3: ha un motore da 3 kW di potenza e un’autonomia che può arrivare a 80 km.“Gli scooter elettrici più venduti in assoluto si confermano essere l’Askoll eS1/2, sotto i 45 km/h, mentre oltre questa velocità massima il più venduto nel 2019 è stato l’Askoll eS3 con 1.045 unità“, si legge in un comunicato sul sito della Borsa italiana (l’azienda veneta è quotata). L’Askoll eS2, in particolare, ha conquistato il 3° posto della classifica assoluta tra tutti gli scooter, compresi quelli a benzina, con 1.369 pezzi. “Visto l’andamento del 2019, siamo fiduciosi, al netto di possibili ripercussioni causate dal Covid-19, di mantenere la leadership in Italia“, ha detto l’ad Gian Franco Nanni, “Così come di poter continuare a crescere in ambito internazionale“.
Nuovi mercati e altri prodotti oltre agli scooter
Il fatturato deriva da due fonti. Da una parte lo sharing, con le forniture di scooter a un grande cliente come Cooltra, che ha fruttato da solo oltre 7 milioni di fatturato (guarda l’articolo). Dall’altra i clienti individuali, il cosiddetto retail, con la prospettiva di aumentare la rete di vendita in Paesi come Israele, l’India e il Brasile. Ora poi c’è la prospettiva di divesrificare  l’offerta, con la tecnologia già sviluppata nelle batterie al litio, con prodotti come hand push trolley, automatismi per cancelli e motori per la nautica. Che si vanno ad aggiungere al monopattino elettrico a tre ruote già presentato.
Il monopattino Askoll a 3 ruote: batteria da400 Wh, autonomia di 35 km,. velocità max 25 km orari.Ma è chiaro che servono risorse ed è per questo che è stato siglato l’accordo con Negma Group, un fondo specializzato nel finanziare aziende con business promettenti per sostenerne la crescita. Una strategia esplicitata sul sito ufficiale del Fondo degli Emirati: “Operiamo con clienti che hanno raggiunto i limiti della crescita organica e stanno cercando risorse finanziare esterne per guidare le strategie di espansione“. Nell’accordo siglato il 17 marzo è prevista la possibilità di attivare una seconda emissione di obbligazioni convertibili per altri 2 milioni, sempre riservata a Negma.
 
 
 
 
 
 

 

 

 

 

L’articolo Scooter Askoll EVA, arriva in aiuto un fondo degli Emirati proviene da Vaielettrico.

Continua la lettura per Scooter Askoll EVA, arriva in aiuto un fondo degli Emirati selezionato da Vaielettrico.it in data 23 March 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *