Auto elettriche, per l’Adiconsum la ricarica deve diventare un servizio pubblico

Share

Un’appello al Governo affinché la ricarica delle auto elettriche possa diventare un servizio pubblico. L’Adiconsum, infatti, ha scritto al Governo per spronarlo a fare in modo che i consumatori possano ricaricare il proprio veicolo a batteria con gli stessi standard dei servizi pubblici, un riconoscimento che è già stato dato al rifornimento attraverso i carburanti fossili. Uno dei principali problemi delle auto elettriche, infatti, è la scarsità dei punti di ricarica, soprattutto quelli fast. A questo si aggiunge una qualità del servizio non sempre esemplare. (Qui la guida su come ricaricare le auto elettriche)

Sul fronte delle auto elettriche va ricordato che il Governo, all’interno del testo del PNIEC, ha promesso all’Unione Europea che entro il 2030 dovranno esserci in circolazione in Italia 4 milioni di veicoli elettrici e 2 milioni di Plug-in. Un obiettivo su cui concorda Adiconsum ma non con qualche preoccupazione.SERVIZIO PUBBLICOL’associazione dei consumatori ritiene che per arrivare a questo obiettivo non bastino gli incentivi in quanto serve sviluppare una rete di ricarica dedicata, a cominciare dalle stazioni di servizio che devono offrire un punto di ricarica fast. Secondo Adiconsum, il consumatore deve avere il diritto di poter ricaricare il proprio veicolo a batteria in un luogo pubblico o privato accessibile al pubblico in tutta facilità. Un diritto che potrebbe aiutare lo sviluppo della mobilità elettrica.Battery Phone a meno di 150€? Xiaomi Mi A2 Lite, compralo al miglior prezzo da Amazon a 139 euro. CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE

Continua la lettura per

Auto elettriche, per l’Adiconsum la ricarica deve diventare un servizio pubblico

selezionato da HDmotori.it in data 17 February 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *