Enel X misura la Co2 risparmiata con le sue ricariche

Share

ENEL X misura la Co2 risparmiata con le sue ricariche. Presentando uno strumento che dà conto di quanti kWh sono stati erogati, tutti con energia da rinnovabili.
Enel X misura con l’e-Mobility Saving Tool
È stato lo stesso ad della società, Francesco Venturini, a presentare il misuratore con un post sul suo profilo LinkedIn: “Enel X va in diretta con E-MOBILITY SAVING TOOL! Lo strumento – l’unico convalidato da un servizio di certificazione di terze parti, che fornisce una garanzia indipendente di rispetto degli standard normativi associati – misura le emissioni di CO2 evitate dall’uso di veicoli elettrici in tutta Italia.
Francesco Venturini, ad di Enel X.Da gennaio 2018 sono state effettuate più di 850.000 cariche nelle stazioni Enel X; circa 10,3 milioni di kWh di energia sono forniti da caricabatterie e circa 61 milioni di chilometri sono stati percorse da conducenti di veicoli elettrici. Tutta l’energia fornita da ENEL X  presso le sue stazioni di ricarica pubbliche è certificata come generata da fonti rinnovabili, come l’energia solare o eolica. Sii buono con il nostro pianeta , è l’unico che abbiamo…“.
Quanti kWh, quanti km, quanti alberi
L’azienda spiega come funziona in una breve guida. Il meccanismo è semplice. Si fa un calcolo presuntivo di quanti km si percorrono con i kWh prelevati dalle colonnine Enel X, secondo un modello messo a punto dal Politecnico di Milano.
Si utilizzano poi i dati ufficiali dell’Ispra per calcolare quante tonnellate di Co2 se le stesse distanze fossero state percorse con veicoli tradizionali. Infine si proiettano questi dati per vedere quanti alberi sarebbero serviti per assorbire una quantità analoga di Co2. La tabella pubblicata on-line da Venturini parla di 853.463 ricariche per 10 milioni e 317 mila kWh. Per una distanza percorsa di 60 milioni e 689 mila km. Emissioni di Co2 risparmiate: 7.046 tonnellate, pari al “lavoro” di 391.470 alberi. Come se si fosse creata una foresta viaggiando su quattro ruote, fa notare l’azienda sul suo sito.
SECONDO NOI. Questi dati ci dicono molte cose. Anzitutto che in media gli italiani effettuano soprattutto rabbocchi di 12 kWh, non c’è più il mito del ‘pieno’. E poi danno l’idea di un settore che vuole essere trasparente. Offrendo dati che di solito le aziende tengono per sé, dando a tutti la possibilità di ragionarci assieme. Certo, in Enel X si renderanno conto che stanno offrendo il fianco alle solite eccezioni. Tipo: ma le emissioni di Co2 per produrre le batterie? Ma lo smaltimento degli accumulatori…?
— Leggi anche: emissioni di Co2, i trasporti tirano ancora la volata.
L’articolo Enel X misura la Co2 risparmiata con le sue ricariche proviene da Vaielettrico.

Continua la lettura per Enel X misura la Co2 risparmiata con le sue ricariche selezionato da Vaielettrico.it in data 8 December 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *