Indagine-qualità su 5 mila Tesla Model 3

Share

Indagine-qualità su quasi 5 mila Model 3. L’ha realizzata l’agenzia finanziaria Bloomberg (qui l’articolo). Riscontrando un netto miglioramento sull’affidabilità della più piccola delle Tesla. Con un crollo delle lamentela rispetto ai primi esemplari prodotti dal 2017.
Indagine-qualità: primi esemplari con molte pecche
La scommessa per l’azienda di Elon Musk non era semplice: passare da marca di nicchia a costruttori con grandi volumi. Con una grande incognita sulla qualità del prodotto, visto che anche le tecniche di lavorazione sono rivoluzionarie. In questi tre anni in tutto il mondo si sono vendute 350 mila Tesla Model 3. E l’inesperienza della fase iniziale, con un numero preoccupante di difetti, sta ora lasciando il campo a un buon livello di qualità.
Bloomberg ha fatto un lavoro scientifico, seguendo con un questionario di 164 domande già i primi acquirenti di Model 3, i cosiddetti early adopters. Le risposte hanno generato una tale mole di materiale da riempire…i primi 4 libri di Harry Potter. Il materiale raccolto è stato diviso in quattro sezioni. La prima riguarda la macchina stessa, con domande su affidabilità, prestazioni, design e funzionalità dei comandi. Con la richiesta di dividere i difetti tra importanti e minori. E il responso è decisamente incoraggiante: rispetto ai primi esemplari prodotti, le lamentela di sono ridotte quasi alla metà.
— Leggi anche:  100 mila km con il Model 3, dandoci dentro parecchio
Indagine-qualità / Ora drastico calo delle segnalazioni
Nei primi esemplari prodotti le lagnanze riguardavano soprattutto sbavature nella verniciature, pannelli interni disallineati. E, in alcuni casi, qualche problemino meccanico. Tutte pecche a cui i critici si appigliavano per sostenere che Tesla non avrebbe mai raggiunto la qualità dei marchi storici. E in effetti il primo survey di Bloomberg registrava 80 segnalazioni ogni 100 macchine vendute. A febbraio 2019 si era addirittura a quota 101.
Ma la lezione è servita: in fabbrica a Fremont si è lavorato non solo per aumentare la produzione, ma anche per eliminare i difetti. E nel terzo trimestre di quest’anno le segnalazioni sono calate del 44% rispetto allo stesso periodo del 2018. Scendendo al minimo di 35 ogni 100 auto a settembre. I punti critici sono sempre gli stessi e riguardano soprattutto l’esterno dell’auto. Il 12% degli acquirenti lamenta la scarsa qualità della verniciatura, con graffi e piccole ammaccature, oltre ai soliti pannelli. Peraltro difetti segnalati anche dagli acquirenti italiani che abbiamo intervistato nel video sotto, girato al Tesla Club Italy. Alcuni lamentano poi un certo disallineamento del bagagliaio posteriore. Ma il miglioramento complessivo è evidente e costante.
Il nostro video con 10 interviste

IL NOSTRO PARERE. Da sempre è opinione diffusa che, quando esce un nuovo modello, è meglio aspettare qualche tempo per acquistarlo. Lasciando al costruttore il tempo per eliminare gli inevitabili difetti iniziali. Il report di Bloomberg conferma che per Tesla, un marchio che mai aveva affrontato una catena di montaggio con centinaia di migliaia di modelli all’anno. 
 
 
—  Leggi anche: 10 mila km con il Model 3, con qualche confronto. 

 

i
 

L’articolo Indagine-qualità su 5 mila Tesla Model 3 proviene da Vaielettrico.

Continua la lettura per Indagine-qualità su 5 mila Tesla Model 3 selezionato da Vaielettrico.it in data 1 November 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *