Opel: 120 anni e non sentirli

Share





Quest’anno Opel spegne 120 candeline raggiungendo un traguardo molto importante di una storia costellata di innovazioni iniziata nel 1899. Quattro anni dopo la morte di Adam Opel, fondatore della società, Sophie Opel decide di ascoltare il consiglio dei figli Carl, Wilhelm e Friedrich, avviando la produzione di automobili e dando così vita ad uno dei costruttori più conosciuti in tutto il mondo. Opel inizia la produzione in un garage di Rüsselsheim am Main, costruendo 65 Patentmotorwagen “System Lutzmann” a mano, i primi degli oltre 70 milioni di veicoli prodotti nell’arco dei suoi 120 anni storia.

Opel è stato il primo costruttore tedesco a introdurre la catena di montaggio nel 1924, questa strategia gli permise negli anni successivi di produrre veicoli tecnologicamente avanzati per il grande pubblico, come la P4 e la Kadett con carrozzeria autoportante. La casa di Rüsselsheim rimase fedele al concetto di democratizzazione della mobilità, confermando la propria vocazione anche nel 1968 quando giunse sulle strade una sportiva accessibile ai più, come la GT. Negli anni Ottanta e Novanta i modelli Corsa, Astra e Zafira raggiungono i vertici delle classifiche e tra il 1991 e il 1998 vengono prodotte 4,2 milioni di unità della Astra prima serie (la Opel più venduta). La Casa del Fulmine resta tutt’oggi ben ancorata alle nuove tecnologie, introducendo soluzioni innovative come i fari IntelliLux LED ed i sedili ergonomici attivi certificati dall’associazione indipendente di esperti di postura AGR.

Opel 120 anni: dalla System Lutzmann fino ai giorni nostri

La produzione di Opel inizia con l’acquisto dello stabilimento di automobili di Friedrich Lutzmann nel 1899 e nella primavera dello stesso anno venne prodotta la prima “System Lutzmann”. Fatto il primo passo verso la produzione di veicoli, due anni più tardi, una Lutzmann allestita per le corse automobilistiche vince la “Gara di montagna” Heidelberg-Königstuhl battendo altre 16 vetture. Lo sviluppo dell’auto era veloce ed in costante evoluzione, infatti i quei anni si vedevano solo modelli aperti che riprendevano le sembianze delle carrozze, ma nel 1909 Opel lancia un modello compatto e moderno ad un prezzo estremamente competitivo: la 4/8 PS Doktorwagen, equipaggiata con un motore 4 cilindri in linea ingegnerizzato e costruito interamente dal marchio. Nel 1924 Friedrich (promosso ingegnere capo) e il fratello Wilhelm portano in Opel la catena di montaggio, potenziando così il processo produttivo e lanciano un modello innovativo, la 4/12PS “Laubfrosch”. Vettura due posti che raggiunge una velocità massima di 60 km/h e fu la base per un’intera famiglia di nuovi veicoli.

prosegui la lettura

Opel: 120 anni e non sentirli pubblicato su Autoblog.it 29 gennaio 2019 09:50.

Pubblicato in Senza categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *