Fiat 500: è un’opera d’arte

Share

L’imminente esposizione della Fiat 500 classica al museo di arte moderna di New York, il famoso MOMA, dal 10 febbraio 2019, fa tornare d’attualità una domanda ricorrente: un’automobile può essere considerata un’opera d’arte? Certamente, gli esempi sono numerosi in oltre un secolo di storia. E aggiungiamo con il giusto orgoglio nazionale che le auto più belle di tutti i tempi sono sicuramente italiane. Ma oltre al design puro è importante anche il resto del “pacchetto”, in particolare il livello d’impatto sociale. Quindi indubbiamente la piccoletta che a partire dal 1957 completò lo sviluppo della motorizzazione di massa in Italia merita a pieno titolo l’attributo di opera d’arte.

 

Fiat 500 opera d’arte al MOMA di New York

Fiat 500

La versione che verrà messa in mostra al MOMA dal prossimo febbraio è la Fiat 500 F, la serie più conosciuta, prodotta dal 1965 al 1972. La mostra newyorchese di cui la 500 farà parte s’intitolerà “The Value of Good Design” e durerà fino al 27 maggio 2019. L’esposizione è dedicata a quegli oggetti che dagli anni Trenta agli anni Cinquanta si sono distinti non solo per l’eleganza del loro design ma anche per un buon rapporto qualità/prezzo. Praticamente la carta d’identità della 500. La filosofia ispiratrice della mostra è il potenziale democratizzante del design. Non estetica fine a se stessa e riservata a pochi facoltosi privilegiati ma senso del gusto applicato a funzionalità pratiche, per un oggetto accessibile ad una popolazione la più vasta possibile.

prosegui la lettura

Fiat 500: è un’opera d’arte pubblicato su Autoblog.it 16 dicembre 2018 10:30.

Pubblicato in Senza categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *