Aston Martin Valkyrie: motore oltre 11.000 giri

Share

Vengono rilasciate col contagocce ma le informazioni sulla favolosa Aston Martin Valkyrie solleticano sempre la curiosità degli appassionati, in particolare quando riguardano il suo motore. Infatti la scelta della casa britannica quando si è trattato di decidere le caratteristiche di questa hypercar è andata su un tradizionale, fuori moda e poco ecologico V12 aspirato; è proprio per questo che lo amiamo. Il ragionamento seguito dai vertici di Gaydon è il seguente: dobbiamo creare un’auto che rappresenti la vetta dei desideri di un pilota, una vettura che mette la guida al primo posto, anzi all’unico. Allora niente può eguagliare le emozioni di un motore che prende il volo per arrivare dove osano le aquile.

Aston Martin Valkyrie: il motore supera 11.000 giri

Aston Martin Valkyrie

Tradotto in termini terra terra: il motore V12 6.5 della Aston Martin Valkyrie è capace di raggiungere un regime massimo di rotazione di 11.100 giri al minuto. La potenza massima di 1.014 cavalli (vale a dire cv, misurati secondo lo standard europeo, corrispondono a 1.000 cavalli vapore britannici, bhp) viene raggiunta poco prima, a 10.500 giri. Mentre la coppia massima di 740 Newton metri si tocca a 7.000 giri. La potenza specifica è altrettanto micidiale: 156 cavalli per litro (pari a 153,8 bhp) La casa inglese ci tiene a sottolineare che questi valori rispondono ai requisiti di durabilità ed emissioni stabiliti dai criteri di omologazione per la circolazione stradale.

Nelle foto di questa pagina potete vedere i dettagli di questo favoloso propulsore durante le fasi di collaudo in laboratorio al banco prove. La Valkyrie nasce in collaborazione col team Red Bull di Formula 1 per quanto riguarda telaio e carrozzeria, infatti è stata disegnata nientemeno che da Adrian Newey, in collaborazione col designer della Aston Marek Reichman.

prosegui la lettura

Aston Martin Valkyrie: motore oltre 11.000 giri pubblicato su Autoblog.it 12 dicembre 2018 17:15.

Pubblicato in Senza categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *