Salone di Parigi 2018: tante spine poche prese di corrente [Video]

Share


Quando le auto elettriche circoleranno in massa sulle nostre strade? Oggi? Proprio no. Domani? Forse, magari anche dopodomani. Durante il salone di Parigi 2018 la redazione di Autoblog.it ha intervistato il CEO (Chief Executive Officer, amministratore delegato) della Citroën. Lorenzo Baroni ha in particolare chiesto a Linda Jackson un’opinione sui tempi di diffusione su larga scala dei veicoli elettrici. Perché si parla moltissimo di questo tema, quasi sembra che siamo di fronte ad un’imminente trasformazione radicale del modo in cui ci spostiamo in auto. E le amministrazioni pubbliche europee, soprattutto quelle locali, varano divieti pesanti, soprattutto contro le auto diesel, come se già esistesse un’alternativa praticabile.

Invece i numeri attuali raccontano una storia completamente diversa. Gli ultimi dati disponibili dicono che nel primo semestre 2018, sebbene siano in forte crescita, le auto ibride plug-in nuove vendute nell’Unione europea rappresentano ancora solo lo 0,9% del totale, le ibride auto-ricaricabili il 3,5%, le elettriche lo 0,8%. Su un totale di 8.449.247 auto nuove vendute in Ue da gennaio a giugno, solo 65.713 sono elettriche. I motivi li conosciamo bene: prezzi alti, scarsa autonomia delle batterie, infrastruttura di ricarica quasi inesistente e di difficile gestione, tempi di ricarica inaccettabilmente lunghi.

L’intervista a Linda Jackson di Citroën al salone di Parigi 2018

Noi sappiamo che i nostri motori saranno pronti” – ha esordito il CEO della Citroën – “Per il 2025 avremo versioni elettriche o ibride plug-in dei nostri modelli. Ma continueremo ad avere anche motori diesel e a benzina. Proprio oggi abbiamo presentato a Parigi la C5 Aircross Plug-in Hybrid che arriverà nel 2020. La questione dell’infrastruttura è molto importante. Se abbiamo comprato un’auto elettrica, dove andiamo a ricaricarla? Cosa facciamo delle batterie esaurite? Ci sono abbastanza batterie nel mondo? Il prezzo delle batterie sarà abbastanza basso da essere accessibile alla maggior parte delle persone? Ciò che noi stiamo facendo è assicurarci che la nostra offerta sia pronta per i nostri clienti e che saremo in grado di assecondare quello che i nostri clienti vogliono. Alla fine, gran parte della domanda verrà spinta dai governi, dalle leggi, dai divieti delle città sui diesel e da incentivi all’acquisto per le auto elettriche“.

prosegui la lettura

Salone di Parigi 2018: tante spine poche prese di corrente [Video] pubblicato su Autoblog.it 08 ottobre 2018 16:45.

Pubblicato in Senza categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *