Honda Civic Type R: primo contatto in pista

Share

A soli due anni dal debutto del modello precedente, per la Honda Civic Type R è già tempo di rivoluzione, quella che hanno dovuto attuare gli ingegneri nello sviluppo della quinta generazione, rimarcandone l’impronta sportiva quasi estrema con un design appariscente e sofisticato, ma rinnovando all’interno ogni componente della berlina sportiva giapponese. “Offrire l’esperienza di guida più entusiasmante nel segmento delle berline sportive”: questa è stata infatti la linea guida che ha ispirato la nuova Civic Type R, progettata per girare forte in pista ma abbastanza versatile per l’utilizzo quotidiano, grazie anche all’aggiunta della modalità di guida “Comfort” alle già esistenti “Sport” ed “R+”. Più rigida, potente e comoda rispetto al modello che sostituisce, ma soprattutto più veloce di 7 secondi sul giro secco al Nurburgring, dove troneggia tra le auto di serie a trazione anteriore con il tempo di 7’43”80. Non a caso Honda ha scelto il circuito del Lausitzring, in Germania, per farci provare le qualità della vettura sia tra i cordoli del circuito sia sulle strade ed autostrade tedesche, dove, come sappiamo, in molti tratti non ci sono limiti di velocità. Costruita in Inghilterra, negli stabilimenti Honda di Swindon, la nuova Type R sarà in vendita in Italia a partire dal prossimo ottobre nella versione top di gamma GT,  all’interessante prezzo di 38.700 euro.

Com’è fatta

Voto
8
Primo contatto

La Honda Civic Type R, disponibile solo con carrozzeria a 5 porte, è più lunga (456 cm), più bassa (143 cm) e più larga (207 cm specchietti laterali inclusi) rispetto al modello precedente. Differenze dovute soprattutto al profilo più aerodinamico, enfatizzato all’anteriore dalla feritoia sul cofano, dalle evidenti prese d’aria e dallo spoiler che “termina” in due alette laterali; tutte soluzione adottate per convogliare ed ottimizzare i flussi d’aria. Anteriore caratterizzato anche dal design che richiama il family feeling della Casa, con il taglio aggressivo dei gruppi ottici anteriori a led e la grossa “H” rossa che identifica la famiglia Type R, mentre sul retro sono la grossa ala ed i tre scarichi centrali asimmetrici a rubare l’occhio. Le novità estetiche nascondono un profondo rinnovamento che parte dalla nuova piattaforma, che ha consentito un risparmio sul peso di 16 kg oltre a vantare una rigidità statica incrementata del 45% e quella torsionale del 37%.

prosegui la lettura

Honda Civic Type R: primo contatto in pista pubblicato su Autoblog.it 03 luglio 2017 10:30.

Pubblicato in Senza categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *