Patente: le differenze tra ritiro, sospensione e revoca

Anche se chiunque sia in possesso della patente dovrebbe esserne a conoscenza, spesso si tende a far confusione tra le situazioni tipo che possono coinvolgere il nostro permesso di guida: parliamo del ritiro, della sospensione e della revoca della patente. Proviamo quindi a far chiarezza spiegando le differenze che intercorrono tra questi tre provvedimenti, decisamente diversi l'uno dall'altro.Ritiro della patente - La decisione di ritirarci la patente arriva direttamente dalle Forze dell'Ordine preposte ai classici controlli e arriva per infrazioni di natura lieve che - in ogni caso prevedono il ritiro immediato della nostra patente di guida. Di fatto è possibile ottenere nuovamente la patente in un lasso di tempo relativamente breve, solitamente nel momento in cui avremo risolto e ottemperato ai motivi che ci hanno condotto al ritiro. Le situazioni tipo che prevedono quindi il ritiro della patente non mettono a repentaglio la sicurezza stradale come essere sorpresi al volante con il permesso di guida scaduto.prosegui la letturaPatente: le differenze tra ritiro, sospensione e revoca pubblicato su Autoblog.it 07 settembre 2018 15:45.