Certificato di proprietà perso o rubato: cosa fare?

Nella vita di un’automobilista perdere o subire il furto del certificato di proprietà non è purtroppo un’ipotesi così remota. Ma con cosa abbiamo a che fare quando parliamo di certificato di proprietà della nostra auto o moto? Di fatto si tratta di un foglio di carta che conferisce al veicolo al quale è collegato il proprio stato giuridico. Il suo ruolo è quindi quello di sancire i dati anagrafici dell’effettivo proprietario di un’automobile. Negli anni sono però cambiate le “fattezze” di tale documento, fino a qualche anno meglio noto come “foglio complementare”. Inoltre, si tratta di un documento rilasciato dall’ACI - Pubblico Registro Automobilistico, fino all’autunno del 2015. Da quel momento si è infatti passati al cosiddetto CDPD, acronimo di certificato di proprietà digitale.  Bollo auto non pagato: scatta la radiazione dal PRA prosegui la letturaCertificato di proprietà perso o rubato: cosa fare? pubblicato su Autoblog.it 05 settembre 2018 13:15.