24 ore di Le Mans 2018: trionfano la Toyota e Alonso

Da sinistra, i piloti della Toyota n. 8 che parte in pole: Fernando Alonso, Kazuki Nakajima e Sébastien Buemi Fernando Alonso con una leggenda della 24 ore di Le Mans: Jacky Ickx, vincitore assoluto in 6 edizioni Aggiornamento 15:00. La 24 ore di Le Mans 2018 si è conclusa regalando anche quel pizzico di dramma che non guasta mai. La Toyota ha finalmente coronato il sogno di vincere la corsa più importante del mondo, dopo un inseguimento durato molti anni. E Fernando Alonso ascende a quell'empireo rarefatto dei piloti che hanno vinto sia il campionato del mondo di Formula 1 che la classica della Sarthe: solo cinque. Infatti lo spagnolo si aggiunge a Mike Hawtorn, Phill Hill, Jochen Rindt e Graham Hill. La Toyota n. 8 dunque vince meritatamente questa corsa. Sul gradino più alto del podio accanto ad Alonso salgono Kazuki Nakajima e Sébastien Buemi.L'edizione 2018 ha visto per gran parte delle 24 ore un duello a distanza abbastanza ravvicinata tra le due vetture giapponesi. Nella notte una penalità di un minuto (Alonso aveva inserito la retromarcia al box) aveva fatto arretrare la n. 8 fino a due minuti di distacco. Ma Alonso e Nakajima hanno collezionato degli stint velocissimi…