Lotus: confermata la produzione in serie del range extender

Il Lotus Range Extender, piccolo generatore termico sviluppato dalla casa inglese, presentato al Salone di Francoforte del 2009 e pensato per essere impiegato in modelli EREV (elettrici che sfruttano proprio un motore tradizionale per ricaricare le batterie), si farà. Ieri la casa inglese ha annunciato che presto partirà la produzione in serie di questo innovativo propulsore, ammettendo implicitamente l’esistenza di una commessa esterna o quantomeno di un’idea ben precisa sul suo futuro impiego. Nell’iniziativa, Lotus sarà affiancata dalla Fagor Ederlan: la casa inglese curerà sviluppo e produzione del motore, i soci si occuperanno della sua commercializzazione ai soggetti industriali interessati. Il motore, lo ricordiamo, è un 1.2 tre cilindri che promette di essere molto versatile, adatto ad una vasta gamma di ipotetici modelli, sempre chiaramente nel campo delle EREV. L’unità si caratterizza per un elevato rendimento termico, una massa ridottissima, pari a soli 56 kg, e costi di produzione che promettono di essere particolarmente contenuti, con benefici effetti sui listini finali. L’unità è stata per ora alloggiata solamente nel cofano di due prototipi, molto diversi tra loro, ma entrambi esposti a marzo al Salone di Ginevra: la Lotus Evora 414E Hybrid e la Proton Emas. Adesso è ufficialmente chiamata a…